lunedì, 26 Ottobre 2020

Manifestazione di interesse sulle strutture: pronti investimenti importanti per fare delle Bustecche la nostra casa

Il Città di Varese ha le idee chiare per il presente e il futuro. Il salto in avanti dalla Seconda Categoria alla Serie D è stata la dimostrazione riguardo la bontà del progetto portato avanti dalla dirigenza. Un progetto che non può prescindere dal discorso relativo alle strutture perché una società che ambisce ad essere protagonista a lungo termine ha bisogno di certezze.

Il campo delle Bustecche, che i nostri tifosi hanno imparato a conoscere nel campionato di Terza Categoria, dalla prossima stagione potrebbe essere la nostra casa. Una “casa” che rappresenterà un pilastro fondamentale anche per quanto riguarda il futuro Settore Giovanile.

Agli uffici del Comune di Varese, ente con il quale c’è un rapporto improntato su cordialità e collaborazione, lo scorso 4 agosto è stata presentata la manifestazione di interesse relativa all’impianto delle Bustecche e alla “casa del custode” dello Stadio, immobile individuato come futura sede sociale. Sempre nella manifestazione di interesse presentata agli uffici comunali è stato previsto da parte del Città di Varese l’utilizzo dello Stadio a richiesta per le partite casalinghe.

Prevista una serie di investimenti importanti da parte della società che, tra i lavori di ammodernamento delle Bustecche e i canoni decennali, ammontano ad almeno 358.000 euro.

L’impianto delle Bustecche, che cambierà completamente aspetto rispetto a come lo conosciamo, disporrà di un campo in erba naturale (e relativo impianto di irrigazione) all’avanguardia, di spogliatoi completamente rifatti e di una tribuna coperta in tubolari. Al termine dei lavori le Bustecche saranno a tutti gli effetti la nostra casa dove, per questa stagione, la prima squadra svolgerà i propri allenamenti e l’Under 19 Nazionale, oltre agli allenamenti, disputerà le partite casalinghe.

Le partite della prima squadra, invece, si svolgeranno allo Stadio “Franco Ossola” che, in base alla manifestazione di interesse presentata, ci dovrebbe essere concesso con la formula “a richiesta”. Per ogni partita casalinga il Città di Varese corrisponderà un canone per l’utilizzo del campo e garantirà la pulizia di tutti gli spazi interni ed esterni, nonché sostenere le spese di collaudo della tribuna centrale e delle “torri di faro”.

All’interno del perimetro dello Stadio sorgerà la nostra sede sociale: per godere di questo immobile il Città di Varese si impegna a corrispondere un canone annuo oltre a farsi carico di tutte le utenze e della manutenzione ordinaria dell’immobile e dell’area verde adiacente.

Sponsor

I nostri Social

1,983FansMi piace
1,005FollowerSegui
33FollowerSegui
128IscrittiIscriviti