giovedì, 22 Ottobre 2020

Sabato 22 agosto la prima sgambata in casa del Calcio Bosto. A porte chiuse

Il Città di Varese, dopo tre giorni di doppie sedute sul campo di Calcinate del Pesce, domani sarà impegnato in una sgambata in casa del Calcio Bosto, club varesino militante in Prima Categoria.
Nel pieno rispetto del DPCM del 7 agosto 2020, e del protocollo per il calcio dilettantistico emanato dalla Federcalcio lo scorso 12 agosto, i giocatori delle due squadre si ritroveranno sul campo di Via Torquato Tasso a Varese alle 16:00 per quella che sarà la prima sgambata stagionale delle due squadre.
Il programma della giornata, concordato tra i due club, prevede due frazioni di gioco di circa mezzora. Il tutto si svolgerà a porte chiuse.

La scelta del Città di Varese di disputare la prima sgambata in casa del Calcio Bosto non è casuale visto quanto ha rappresentato, in passato, il settore giovanile del Bosto per tutto il calcio varesino. Nel club con sede nella frazione varesina di Capolago sono cresciuti calcisticamente tanti calciatori che hanno scritto grandi pagine per i colori biancorossi, tra questi c’è anche Donato Disabato.

«Il legame tra i colori biancorossi e il Bosto ha radici lontane e ha contribuito a segnare grandi pagine calcistiche. Effettuare la prima sgambata con il Calcio Bosto vuole essere un riconoscimento verso un club che ha dato tanto al nostro calcio e, allo stesso tempo, vuole dimostrare la nostra attenzione verso le realtà della città», il pensiero del presidente Stefano Amirante.

Sponsor

I nostri Social

1,897FansMi piace
569FollowerSegui
33FollowerSegui
129IscrittiIscriviti