Ezio Rossi presenta la sfida con il Gozzano: «Pensare positivo e ripetere le ultime due prestazioni»

A quarantotto ore dalla gara casalinga con il Gozzano l’allenatore del Città di Varese Ezio Rossi ha tenuto il consueto incontro con la stampa presso il centro sportivo di Brenno.

Contro la squadra che guida il campionato con 25 punti ed è reduce da una striscia importante il Città di Varese ripartirà dallo spirito visto nelle ultime due uscite con Arconatese e Castellanzese: «Sono state due partite in cui abbiamo fatto meglio noi, poi il calcio è fatto di episodi e anche di sfortuna con gli arbitri come avvenuto domenica con la Castellanzese». La sconfitta di domenica, arrivata al sesto minuto di recupero dopo la concessione di un calcio di rigore molto dubbio, va archiviata al più presto: «È una sconfitta che a livello psicofisico è da dieci: la stanchezza fisica ti assale ma bisogna essere bravi a mettersi tutto alle spalle. Quando si è in queste situazioni bisogna pensare positivo e cercare di ripetere le prestazioni fatte».

Domenica arriva il Gozzano, squadra di cui Ezio Rossi dice: «Se leggiamo i numeri pare una sfida impossibile: affrontiamo una squadra in salute e con due attaccanti (Sylla e Allegretti) che hanno realizzato 17 gol in due. Di tutte le squadre che ho visto penso che il Gozzano sia la migliore: sono forti e hanno grande equilibrio, con molti giocatori he accompagnano il gioco. Noi cercheremo di vendere cara la pelle».

Per la sfida dell’Ossola non ci saranno certamente Siaulys e Negri: «In questo momento siamo in fase di ristrutturazione: abbiamo fatte le demolizioni e ora c’è da mettere a posto delle cose. La società sta lavorando affinché accada qualcosa in attacco dove in questo momento siamo contati, così come a centrocampo».

Leave a Reply