Trentaduesima giornata, sconfitta di misura in casa della Sanremese

Sconfitta di misura in casa della Sanremese dopo una prestazione di carattere in cui il Città di Varese ci ha provato fino all’ultimo istante ad agguantare un pareggio che sarebbe stato meritato. Da Sanremo si torna senza punti ma con buone indicazioni per il prosieguo, a cominciare dalla sfida di giovedì con l’RG Ticino al “Franco Ossola”.

Il primo Città di Varese targato Gianluca Porro riparte dal 3-5-2 che vede sul versante offensivo la coppia composta da Di Renzo e Mamah; in mediana accanto a Gazo agiscono Premoli e Piraccini; Foschiani e Tosi agiscono sugli esterni pronti a supportare il pacchetto difensivo composto da Mapelli, Monticone e Marcaletti.

Partenza di carattere del Città di Varese che ha le prime due occasioni dell’incontro con Tosi e Di Renzo: l’esterno, dopo aver raccolto il servizio di Di Renzo prova la conclusione in area ma è murato dalla retroguardia locale, mentre Di Renzo, pochi minuti più tardi, non riesce a indirizzare in rete il cross di Premoli dalla destra. La Sanremese invece trova il vantaggio al diciottesimo dopo la ripartenza avviata dall’imbucata profonda di Conti nella propria trequarti che, dopo aver avuto la meglio di Monticone e Marcaletti, trafigge Trombini con un diagonale indirizzato sul palo lontano. Gol che sembra esaltare la Sanremese, con il Città di Varese che prova a reagire e vede annullarsi il gol a Di Renzo per un presunto fallo sul portiere. Al 28’ la Sanremese colpisce la traversa con Vita sugli sviluppi di un calcio d’angolo, mentre sul fronte Città di Varese è di Piraccini l’opportunità del pareggio con la conclusione dalla distanza al 37’ che pizzica la traversa.

L’avvio di ripresa è su ritmi più alti della prima frazione e le battute iniziali sembrano essere di marca varesina con Di Renzo e Mamah che riescono ad andare alla conclusione tra il 4’ e l’11’ (Mamah dal limite dell’area tiro velenoso che Malaguti riesce a disinnescare con qualche fatica). Nella Sanremese è la coppia Anastasia-Vita a provare l’acuto con una giocata veloce che Trombini riesce a bloccare senza difficoltà. Al 37’ padroni di casa ancora pericolosi con Anastasia ma il capitano Mapelli riesce a chiudere mentre cinque minuti più tardi il Città di Varese reclama un calcio di rigore per l’atterramento di Pastore, entrato un quarto d’ora prima al posto di Mamah. Città di Varese che non molla fino all’ultimo secondo e nel recupero ha due occasioni con Marcaletti (tiro fuori dal limite) e Monticone di testa dagli sviluppi di un calcio d’angolo.

SANREMESE-CITTÀ DI VARESE
RETI: 18’ Vita (S).
SANREMESE: Malaguti; Bregliano, Nossa, Mikhaylovskiy, Aita (45’ st Nouri); Gemignani (29’ st Scalzi), Larotonda; Anastasia, Gagliardi (45’ st Pantano), Vita (18’ st Valagussa), Conti (29’ st Giacchino). A disp. Bohli, Dacosta, Piu, Cinque. All. Andreoletti.
CITTÀ DI VARESE: Trombini; Mapelli, Monticone, Marcaletti; Foschiani (21’ st Baggio Leonardo, 34’ st Battistella), Premoli, Gazo, Piraccini (43’ st Minaj), Tosi (26’ st Baggio Alessandro); Mamah (26’ st Pastore), Di Renzo. A disp. Priori, Disabato, Sofio, Mendolia. All. Porro
ARBITRO: Vogliacco Sezione di Bari.
ASSISTENTI: Rignanese Sezione di Rimini e Amoroso Sezione di Piacenza.
AMMONITI: Piraccini, Monticone, Gazo (V).