Città di Varese – Seregno

Città di Varese 2 - 2 Seregno
18 Set 2022 - 15:00Stadio “Franco Ossola” - Piazza de Gasperi, Varese

Un punto e tanti rimpianti per il Città di Varese che, dopo il ko di Ciserano, si rimette parzialmente in corsa con il 2-2 contro il Seregno. Un pareggio, come detto, pieno di rimpianti e recriminazioni perché – proprio sull’ultima azione del match al 52′ della ripresa – Carlo Ferrario aveva realizzato il gol del 3-2 ma l’arbitro Maccorin della Sezione di Pordenone ha fermato tutto pochi istanti prima fischiando un fallo a Pastore apparso inesistente. Il momento che avrebbe potuto portare i tre punti è tutto al settimo di recupero, con Moleri che rilancia lungo per Pastore (costretto con una vistosa fasciatura alla testa nel finale di match dopo aver subito fallo in uno scontro di gioco) e il numero 11 varesino riesce ad incunearsi tra il portiere e Priola spizzando di testa per Ferrario che realizza. Nulla fa fare, con il Città di Varese costretto a subire la terza decisione negativa di giornata dopo i calci di rigore non fischiati a Ferrario (primo tempo) e Disabato (secondo tempo). Nei quasi cento minuti di gioco il Città di Varese ha fatto vedere buone cose, mostrando una reazione dopo il ko di Ciserano e anche una grande capacità realizzativa sulle palle inattive visto che entrambe le reti sono arrivate dagli sviluppi di calcio d’angolo con Mapelli e Piraccini.

Schieramento Consueto 3-5-2 per il Città di Varese che rispetto alle prime tre uscite ufficiali della stagione schiera dal primo minuto Roberto Cappai al fianco di Carlo Ferrario. Per il resto confermati i dieci undicesimi della partita di Ciserano, con Mapelli, Monticone e Parpinel a comporre il terzetto difensivo davanti a Moleri; in mediana accanto al capitano Disabato spazio a Piraccini e Premoli, mentre sugli esterni agiscono gli under Foschiani e Truosolo.

Il match si sblocca dopo dieci minuti con l’eurogol di Felleca che, dopo essere stato favorito da un paio di situazioni, scocca una conclusione che si infila all’incrocio dei pali dove Moleri non riesce ad arrivare. Dopo il penalty non concesso a Ferrario (16′) ci prova Premoli ma trova sulla sua strada Bonadeo a dirgli di no. Città di Varese vicino al pareggio ma che, al 22′, rischia lo 0-2 con Pignat e poi va a un passo dal pareggio con Premoli ma ancora una volta trova Bonadeo sulla sua strada. Il gol è nell’aria e puntualmente arriva al 26′ da situazione di palla inattiva con Francesco Mapelli. Un minuto più tardi, poi, la combinazione palla a terra Cappai-Ferrario è disinnescata da Bonadeo, mentre al 37′ sul servizio di Piraccini è Cappai ad andare di testa e non trovare la gioia del gol.

Nella ripresa il Città di Varese parte col piede giusto ma il gol del 2-1 arriva dopo il quarto d’ora ad opera di Luca Piraccini che, appostato sul secondo palo sul corner battuto da Disabato, realizza la sua prima rete stagionale. Al 25′ altra occasione per la squadra biancorossa con il capitano Donato Disabato che, dopo aver controllato la sfera, conclude verso la porta trovando il braccio di un difensore brianzolo a far cambiare traiettoria al pallone. Al 34′, poi, ecco arrivare il 2-2 del Seregno con il colpo di testa in avvitamento nel cuore dell’area. Nel finale c’è tanto cuore per il Città di Varese che, fino all’ultimo pallone della partita, ci crede eccome. Ma purtroppo c’è un fischio arbitrale di troppo proprio sull’ultimo assalto che decide che il match debba chiudersi sul 2-2.

CITTÀ DI VARESE-SEREGNO 2-2
RETI: 10’ Felleca (S), 26’ Mapelli (V), 17’ st Piraccini (V), 34’ st Diop (S)
CITTÀ DI VARESE: Moleri; Mapelli, Monticone, Parpinel; Foschiani (40’ st Scarpa), Premoli, Disabato (46’ st Malinverno), Piraccini (46’ st Goffi), Truosolo; Cappai (18’ st Pastore), Ferrario.
A disp. Priori, Battistella, Marcaletti, Bigini, Boni. All. Porro.
SEREGNO: Bonadeo; Rusconi, Priola, Bigolin, Calabrò; Pignat, Cavagna (30’ st Bartolotta), Pozzoli (1’ st Iurato); Felleca, Henin (41’ st Henin); Diop.A disp. De Boni, Bardotti, Izzi, Lleshaj, Zangrillo, Boloca. All. Lanzaro.
ARBITRO: Maccorin Sezione di Pordenone.
ASSISTENTI: Gibin Sezione di Chioggia e Cerrato Sezione di San Donà di Piave.
AMMONITI: Piraccini (V), Bigolin, Iurato (S).